Glossario

Top  Previous  Next

Qui troverete la definizione di alcuni termini importanti che ricorreranno spesso nel manuale, sul sito e nelle impostazioni di X-Feeder. E’ consigliabile leggere attentamente questa sezione prima di cominciare.

 

Green Up

 

Termine che in X-Feeder significa piazzare due scommesse (punta/banca) così da ottenere un guadagno a prescindere da quale scelta si riveli vincente. E’ anche noto come "offset betting", "hedging" o "chiudendo una posizione" in altri campi del trading.

 

Nel caso in cui la prima scommessa sia “punta”, "greening up" significa piazzare un’adeguata scommessa “banca” e vice versa. X-Feeder calcola automaticamente la quota giusta per la seconda scommessa, quindi per effettuare il green-up si può premere un pulsante o impostare il X-Feeder affinché lo faccia automaticamente quando ne ha l’occasione.

 

 

Spread Loss

 

Lo "spread loss" è una tecnica di "limite perdite" che impedisce che troppi soldi vadano persi sull’eventuale vincitore. Lo "spread loss" in X-Feeder consiste nel puntare una certa somma alla migliora quota disponibile su una selezione con una differenza Profitto/Perdita (P&P) di segno negativo, in modo tale che il P/L di tale selezione vada a zero. La perdita, così, viene suddivisa tra le altre selezioni, aumentandone le possibili perdite.

 

Distribuzione delle perdite

 

Tale funzione è simile a quella di “Green Up”, ma distribuisce equamente la perdita, non il guadagno, tra tutte le selezioni. Tale funzione va usata se il mercato volge al peggio e si desidera minimizzare le proprie perdite piazzando una scommessa “riparatrice” sulla selezione su cui si era scommesso nel turno precedente. Ad esempio, se l’utente aveva piazzato un’offerta di “banca” di 10 EUR a 2.4, credendo che la quota sarebbe aumentata, mentre poi è scesa, la funzione “Distribuzione delle perdite” piazzerà un’offerta di “punta” di 16 EUR a quota 1.5, in modo tale che la perdita dell’utente sarà di -6 EUR su ogni selezione.

 

Triggered Betting

 

Il “Triggered betting” è basato su comandi particolari che vanno digitati su X-Feeder. Tali comandi possono eseguire varie operazioni: punta, banca, annulla scommesse, attiva opzioni particolari, cambia l’ammontare della puntata, ecc. Si può specificare dove piazzare la scommessa e impostarne i parametri, ma non solo: si possono fissare varie condizioni in base alle quali l’operazione va eseguita. Il “trigger” è un comando che serve a eseguire esattamente un’operazione. I “trigger” possono essere aggiunti, modificati e cancellati tramite un’apposita interfaccia all’interno di X-Feeder.

 

Test Mode

 

Quando X-Feeder opera in questa modalità può simulare saldi, scommesse, profitti/perdite e puntate proprio come se l’utente stesse giocando con soldi veri: egli può eseguire le stesse operazioni, quali trasferire da e nel conto finto, piazzare ed annullare scommesse, mettere in atto strategie di scommesse automatiche, perfino mettere alla prova le proprie tattiche…il tutto senza rischiare un soldo! Può, inoltre, scegliere i giochi a cui dedicarsi in questa modalità, cioè può scegliere di scommettere davvero a Poker e di scommettere per finta agli altri giochi.

 

Variabili di Trigger

 

I “Variabili di Trigger” sono parole chiave particolari che possono venire usate per identificare i parametri di alcuni mercati e/o selezioni, quali il volume, il costo, gli importi abbinati, ecc. I “variabili di trigger” permettono all’utente di rendere più universali e flessibili le proprie condizioni di “trigger” e i requisiti di costo/importo delle scommesse. Per la lista completa di “variabili di trigger”, si consiglia la lettura della seguente sezione.